CONSUMI. Isae: “Cresce a febbraio la fiducia dei consumatori”

L’indice destagionalizzato sulla fiducia dei consumatori sale a febbraio a 111,7 (da 110,3 di gennaio), tornando su valori superiori a quelli medi del quarto trimestre 2006. Lo rileva l’Isae (Istituto di studi e analisi economica) che sottolinea come in miglioramento sono anche le opinioni sul quadro economico generale del paese e le attese a breve termine, con i relativi indici che recuperano entrambi oltre tre punti, rispettivamente, da 95,7 e 102,1 a 99 e 105,9.

Scendono per contro, dopo tre mesi di miglioramento, le valutazioni sulla situazione corrente e rimangono sostanzialmente invariate quelle relative alla situazione personale degli intervistati, con i relativi indici che passano, rispettivamente, da 115,9 e 117,9 a 115 e a 117,8. I consumatori tornano inoltre a percepire e ad attendersi un rallentamento della dinamica inflazionistica.

Per quanto riguarda l’andamento dei consumi scondo l’ndagine annuale condotta dall’istituto nel mese di febbraio, aumenta nel 2006 la diffusione di beni e servizi tecnologici d’uso personale e familiare come i collegamenti ad internet "veloci" e i televisori a più elevato contenuto tecnologico; scende invece quella dei personal computer, della televisione satellitare e dei DVD. Sostanzialmente stabile risulta invece il possesso della fotocamera digitale e del navigatore satellitare. Tra i beni d’uso domestico, scende l’impiego della lavastoviglie e cresce quello degli
impianti di condizionamento. Infine, per quanto riguarda i beni durevoli più tradizionali, rimangono stabili quanti dichiarano di possedere almeno un’autovettura, ma diminuiscono coloro che indicano di possederne più d’una.

Comments are closed.