CONSUMI. Isae: “Cresce a marzo la fiducia”

Nel mese di marzo la fiducia dei consumatori segna un ulteriore recupero a marzo, posizionandosi a 112,6 (da 111,7) e riavvicinandosi così ai valori elevati toccati lo scorso dicembre. Lo rileva l’Isae (Istituto di studi e analisi economica) che sottolinea anche un consolidamento dell’ottimismo nelle opinioni sul quadro economico generale e nelle attese a breve termine. I relativi indicatori aumentano, rispettivamente, da 99,1 e da 105,9 a 101,9 e 107,5 recuperando quasi completamente la flessione dello scorso gennaio. Migliorano anche i giudizi sul clima corrente, che passano da 115 a 115,7 mentre scendono lievemente le valutazioni sulla situazione personale degli intervistati da 117,8 a 117,5.

Il recupero della fiducia si diffonde ancora in modo eterogeneo sul territorio nazionale: l’indice migliora infatti nel Centro e nel Mezzogiorno e scende invece nel Nord del paese. Riguardo alla situazione economica della propria famiglia, a giudizi sostanzialmente stazionari da quattro mesi (-39 il saldo) si affiancano attese lievemente meno sfavorevoli per i prossimi dodici mesi (-6 il saldo, era -7 in febbraio). Peggiora però nettamente a giudizio degli intervistati la situazione del bilancio familiare, con il relativo saldo che scende a 6 il saldo da 15 di febbraio.

Comments are closed.