CONSUMI. Istat, a dicembre meno 1,9% delle vendite al dettaglio

Le vendite del commercio fisso al dettaglio hanno registrato un calo dell’1,9% a dicembre 2008 rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. È quanto ha reso noto oggi l’Istat, che sottolinea come la variazione negativa derivi da una diminuzione dello 0,8% delle vendite di prodotti alimentari e del 2,7% di quelle di prodotti non alimentari.

Le vendite dei prodotti non alimentari hanno registrato variazioni tendenziali negative per tutti i gruppi: la flessione di maggiore entità ha riguardato i gruppi "elettrodomestici, radio, tv e registratori" e "altri prodotti (gioiellerie,orologerie)" con una diminuzione del 4,1% per entrambi, mentre le variazioni negative più contenute sono state registrate per i gruppi "dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia", con un calo dello 0,5%, e "prodotti farmaceutici" con meno 1,4%. Nella media del 2008, rileva l’Istat, tutti i gruppi di prodotti non alimentari hanno registrato rispetto all’anno precedente variazioni negative.

Comments are closed.