CONSUMI. Istat rileva: ad aprile vendite in calo dello 0,4%

Nel mese di aprile 2007 le vendite del commercio fisso e al dettaglio hanno registrato un calo dello 0,4% rispetto al mese precedente. Lo rende noto un’indagine Istat, secondo la quale questo risultato è la sintesi di una flessione dell’1,2% per il settore dei prodotti alimentari e di un aumento dello 0,3% per quello dei prodotti non alimentari.

  • Analisi secondo la forma distributiva.

La variazione in segno negativo per il totale delle vendite deriva in gran parte dalla diminuzione dell’1,1% registrata dalla grande diminuzione e dall’aumento dello 0,3% per il comparto delle piccole imprese. "Rispetto ad aprile 2006, – rileva l’Istat – le vendite di prodotti alimentari hanno registrato diminuzioni dell’1,3% nelle imprese della grande distribuzione e dello 0,5% nelle imprese operanti su piccole superfici.Le vendite di prodotti non alimentari, invece, hanno segnato una variazione nulla nelle imprese della grande distribuzione e un incremento dello 0,4% nelle imprese operanti su piccole superfici. Nel periodo gennaio-aprile 2007 il valore del totale delle vendite ha registrato aumenti tendenziali dello 0,4% per le vendite della grande distribuzione e dello 0,9% per le imprese operanti su piccole superfici. Con riferimento allo stesso periodo le vendite di prodotti alimentari e quelle di prodotti non alimentari hanno segnato, rispettivamente, incrementi tendenziali dello 0,4 e dello 0,9%. Nel mese di aprile 2007 tutte le forme di vendita della grande distribuzione hanno registrato variazioni tendenziali negative, ad eccezione degli altri specializzati, le cui vendite sono aumentate dello 0,6%". Le flessioni più significative riguardano supermercati ed ipermercati (-1,4% e -1,3%). Al contrario registrano una crescita gli hard discount (+3%) e le attività specializzate (+2,6%).

  • Analisi secondo la dimensione delle imprese.

Ad aprile hanno mostrato segno positivo le medie imprese, con +0,4%. In flessione le grandi attività commerciali (-0,7%) mentre sono risultate stabili le piccole imprese.

  • Analisi secondo la tipologia merceologica dei prodotti non alimentari.

Nell’ambito delle vendite di prodotti non alimentari, le variazioni tendenziali registrate nel mese di aprile 2007 mostrano risultati eterogenei. Gli aumenti più rilevanti hanno riguardato i gruppi di calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+ 2,9%) e utensileria per la casa e ferramenta (+1,8%). Il gruppo foto-ottica e pellicole ha invece subito un calo deciso (-0,8%).

  • Analisi secondo la ripartizione geografica.

Segno positivo per il valore totale delle vendite al dettaglio nel Nord-est (+0,4%) e flessioni nelle altre ripartizioni. La diminuzione più evidente si è registrata al Centro (-0,9%). Le vendite di prodotti alimentari sono diminuite soprattutto nel Centro e nel Sud e isole (rispettivamente -2,5 e -1,4%). Le vendite di prodotti non alimentari hanno segnato l’incremento tendenziale più elevato nel Nord-est (+1,1%) mentre nel Nord-ovest hanno avuto una lieve flessione (-0,1%). Nel primo quadrimestre 2007 il valore del totale delle vendite al dettaglio è aumentato in tutte le aree geografiche. Gli incrementi maggiori hanno riguardato il Nord-est (+1,3%) e il Nord-ovest (+0,9 %). Le vendite di prodotti alimentari sono salite soprattutto nel Nord-ovest (+0,9 %) mentre quelle di prodotti non alimentari hanno segnato la crescita più marcata nel Nord-est (+1,8%).

Secondo la Confesercenti, nonostante la diminuzione delle vendite, si registra il sorpasso delle piccole imprese del comparto alimentare che "nei primi mesi del 2007 sono andate meglio della grande distribuzione". "Questa riscossa – spiega Confesercenti – è legata alla qualità ed alla freschezza dell’ortofrutta venduta nei negozi e nei mercati ambulanti". La confederazione stima che ci sia stata una flessione dell’1,1%, rispetto a marzo, per le vendite della grande distribuzione e un aumento dello 0,3% delle vendite delle imprese operanti su piccole superfici, confermano che la sfida sulla qualità volge a favore delle prime.

Comments are closed.