CONSUMI. MDC Lazio lancia “Pronto saldi 2011”

Nel Lazio i saldi inizieranno il 6 gennaio. Per l’occasione, il Movimento Difesa del Cittadino Lazio apre lo Sportello "Pronto Saldi 2011" che offre consulenza e informazione tramite gli esperti: si può scrivere una mail a lazio@mdc.it oppure chiamare lo 06/64771284 (dal lunedì al mercoledì dalle 14,00 alle 18,00 e giovedì dalle 9,30 alle 13,00 e il pomeriggio dalle 15,00 alle 19,00) o recarsi direttamente alla sede di Piazza dei Geografi 22 a Roma.

E per dedicarsi agli acquisti in tutta sicurezza, l’associazione lancia una serie di consigli utili a tutti coloro che effettueranno acquisti in saldo.

Cambio della merce: la possibilità di effettuare il cambio del capo in seguito all’acquisto è a discrezione del negoziante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme, perché in tal caso vi è l’obbligo per il venditore di eseguire la riparazione o provvedere alla sostituzione del capo in oggetto o ove non sia possibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. Il diritto di recesso, invece, non ha nulla a che vedere con gli acquisti conclusi all’interno di un esercizio commerciale: riguarda vendite a domicilio, per corrispondenza, a distanza. Importante conservare sempre lo scontrino per un’eventuale sostituzione in caso di prodotto difettoso entro il termine di due mesi dalla data in cui è stato scoperto il vizio. La garanzia vale per due anni dal momento dell’acquisto, per cui fare attenzione agli scontrini di carta chimica che facilmente sbiadiscono e fotocopiarli per poterli esibire in caso di esigenze particolari.

Attenzione ai finti saldi: per evitare di incorrere in un acquisto scontato ma di merce considerata "resto di magazzino" è importante sapere che i veri saldi sono quelli applicati su merce della stagione che sta finendo. Si suggerisce di acquistare principalmente nei negozi di fiducia tenendo presente che se lo sconto supera il 50% c’è il dubbio che si tratti di un capo delle stagioni passate.

Etichetta e cartellini: i cartellini della merce vanno analizzati con attenzione per verificare innanzitutto che vi sia il prezzo di partenza del capo, quello scontato e il valore in percentuale dello sconto applicato.

Pagamenti con carta di credito: il pagamento può essere effettuato con carta di credito e Pos solo se è esposto nel punto vendita l’adesivo che attesta la convenzione.

Comments are closed.