CONSUMI. Milano: sabato prossimo la città in piazza per la Giornata del Consumatore

MILANO. Una pagoda a due passi dal Duomo per informare ed educare al consumo i cittadini milanesi, per creare un momento di dialogo tra consumatori e Istituzioni a garanzia di maggiore qualità e sicurezza alimentare. E’ stata presentato oggi a Milano il terzo appuntamento della Giornata del Consumatore, che si terrà sabato 30 gennaio prossimo – a partire dalle ore 10,00 alle 18,00 – in piazza Mercanti (metrò Duomo), fortemente voluta da Regione Lombardia, Agrimercati e con la collaborazione dell’assessorato al Commercio, UnionCamere e le Associazioni di tutela dei consumatori.

Il claim "Impariamo a scegliere. Alla fine chi ci guadagna sei tu!", spiega l’obiettivo dell’iniziativa, che è quello di sollecitare l’interesse dei cittadino sui comportamenti di consumo consapevole attraverso programmi di intervento realizzati direttamente con le associazioni di difesa dei consumatori nell’intento di mettere al centro la qualità della vita sociale, ambientale, alimentare e territoriale.

"Attraverso il ‘Tavolo Consumatori e Utenti’, abbiamo instaurato un dialogo costante con le 18 associazioni di consumatori presenti nella nostra regione – ha spiegato Paolo Mora, direttore del Commercio, Fiere e Mercati di Regione Lombardia – e intendiamo rendere sempre più visibile questa opportunità. L’iniziativa della ‘Giornata del Consumatore’ verrà infatti replicata e ampliata già a partire dal prossimo autunno con la ‘Settimana del Consumatore’ in cui i cittadini potranno interagire sempre di più con le Istituzioni", ha anticipato Mora.

All’iniziativa di sabato 30 gennaio presenzieranno le associazioni di consumatori che saranno a disposizione dei cittadini per rispondere ai loro quesiti e diffondere materiale informativo. Verranno inoltre distribuiti gadget educativi destinati ai più piccoli e organizzate attività attraverso due laboratori teatrali.

"La Giornata del Consumatore sarà anche un momento di formazione al consumo responsabile – ha aggiunto Lucia Moreschi, consigliere Camerale in rappresentanza dei consumatori alla Camera di Commercio di Milano – per approfondire temi come la buona qualità dei prodotti agroalimentari – soprattutto alla luce dei recenti scandali come quello della mozzarella di bufala dei giorni scorsi – e orientare i consumatori verso scelte di acquisto sostenibili, poiché le statistiche dicono che vengono gettati ogni anno 580 euro di consumi alimentari", ha ricordato la rappresentante dei consumatori.

In occasione della presentazione dell’iniziativa di sabato prossimo, la Camera di Commercio ha reso noto i risultati di un’indagine sui consumi delle famiglie milanesi, dalla quale emerge la netta preferenza a rifornirsi nei mercati rionali per la spesa quotidiana.

"La consapevolezza dei consumatori è il primo passo verso una reale democrazia della spesa che coinvolge le famiglie nelle scelte quotidiane. Qualità, freschezza e giusto prezzo garantiti da prodotti a km zero rappresentano una risorsa per la società e sono la conferma di un nuovo stile di vita che si sta affermando sempre più nel mondo", ha concluso Carlo Franciosi, presidente di Agrimercati.

di Flora Cappelluti

Comments are closed.