CONSUMI. Natale, Codacons: rincarano gli alimentari e gli acquisti non decollano

Rincarano i prodotti natalizi, soprattutto gli alimentari con in testa panettone e pandoro, si va verso un Natale a basso costo e di risparmio, e così il primo fine settimana dedicato agli acquisti si risolve in una generale contrazione rispetto allo scorso anno. È quanto rilevato dal Codacons: "Il record dei rincari – scrive l’associazione – spetta ai prodotti alimentari, in particolare panettone e pandoro i cui prezzi medi viaggiano attorno ai 7,90 euro fino ad arrivare ai 15 euro per le marche più prestigiose. Seguono torroni, spumanti, frutta secca e dolciumi vari. Solo nel settore alimentare gli aumenti medi rispetto al 2008 si aggirano nell’ordine del 10%". Aumenti anche per addobbi per la casa, giocattoli, abbigliamento e calzature.

E se si profila un Natale con una spesa massima che non supererà i 200 euro, i consumi partono a fatica nel primo fine settimana dedicato generalmente agli acquisti: sono in calo, con punte anche fino al 20% rispetto agli scorsi anni a Milano e Roma. Anche per i regali, infatti "la tendenza in questo primo week end è stata quella a girare per negozi e centri commerciali al fine di farsi delle idee e controllare i prezzi in modo da rientrare nei budget di spesa, senza però effettuare grandi acquisti".

Comments are closed.