CONSUMI. Natale, Federconsumatori: acquisti in calo del 23%

Il Natale sarà leggero, con meno soldi a disposizione e un calo dei consumi che riguarda tutti i settori, dall’abbigliamento all’elettronica, dalla profumeria fino all’alimentare e ai giocattoli. Le stime, decisamente in calo, sono dell’Osservatorio nazionale Federconsumatori per il quale la diminuzione sarà di circa il 23% passando dagli 8 miliardi di Euro del 2008 (con una spesa pro-capite di 333 euro) a 6,2 miliardi di Euro nel 2009 (pari ad una spesa pro-capite di 258 euro).

L’Osservatorio registra diminuzioni negli acquisti per tutti i settori: meno 35% per abbigliamento e calzature, meno 25% per mobili, arredamento per la casa ed elettrodomestici, meno 15% per l’elettronica di consumo, meno 20% per profumeria e cura della persona, e in calo anche i settori principe come giochi e giocattoli, con meno 5%, e l’alimentare con meno 4%. L’unico settore che regge sarà quello dei libri.

Da qui la richiesta dell’associazione: detassazione della tredicesima e liberalizzazione dei saldi.

Comments are closed.