CONSUMI. Osservatorio Findomestic: previsioni di acquisto, bene elettrodomestici, pc e mobili

Le previsioni di risparmio continuano a crescere, anche se solo poco più di un italiano su dieci ritiene di poter aumentare il proprio risparmio nel prossimo anno. Le previsioni delle spese che saranno fatte da qui a tre mesi vedono segnali positivi e una ripresa degli acquisti per elettrodomestici, pc e accessori, auto e moto usate (in calo le nuove) acquisto e ristrutturazione di casa, bricolage, mentre sono in diminuzione le previsioni di acquisto di telefonia, viaggi, vacanze, auto nuove. Sono le stime rese note oggi dall’Osservatorio Findomestic.

Ecco dunque i dati in dettaglio, che riguardano le previsioni di acquisto a tre mesi. Per gli elettrodomestici, dopo il calo di luglio, tornano a crescere le previsioni di acquisto per tutte le categorie. Il 9,4% degli intervistati prevede di acquistare nuovi elettrodomestici quali TV, Hi-Fi o Video nei prossimi tre mesi (contro il 7,8% di luglio), per una spesa massima complessiva di 866 euro (erano 542 euro a luglio). In aumento anche la percentuale di quanti acquisteranno piccoli elettrodomestici, che passa dall’11,6% di luglio al 13,6% di agosto. La spesa massima complessiva prevista per questo segmento è di 257 euro (174 euro a luglio 2010).

Ad agosto aumentano di oltre il 3% le previsioni di acquisto del settore informatica, che si attesta all’11,5% , mentre scende rispetto al mese precedente la cifra massima di spesa prevista per PC e accessori (a luglio era di 615 euro, ad agosto scende a 561 euro). Andamento opposto per la telefonia.

Per autoveicoli e motoveicoli, sono in calo le previsioni di acquisto per auto e moto nuove. Cresce invece l’usato: la previsione di acquisto per automobili usate passa dal 3,5% di luglio al 4,3% di agosto, è però in discesa l’importo previsto per l’acquisto, che ad agosto si attesta a 6.884 euro (contro i 7.578 euro di luglio).

Sono infine in forte crescita le previsioni di acquisto dei mobili, che fanno registrare un aumento di sei punti percentuali rispetto al mese precedente passando dal 5,5% di luglio all’11,4% di agosto. Decresce, però, la cifra prevista per il loro acquisto, che si attesta a 2.983 euro, contro i 3.867 euro del mese precedente.

Comments are closed.