CONSUMI. Rapporto Censis, Consumatori: “Miopia di Governo e commercianti”

Governo e commercianti sono stati miopi, perché non hanno voluto detassare la tredicesima e anticipare i saldi. Così "si è persa un’occasione importante per rimettere in moto l’economia e, soprattutto, per rilanciare il reddito delle famiglie, costrette a tagliare anche i consumi in un settore fondamentale quale quello alimentare". È il commento di Federconsumatori e Adusbef che sottolineano: "I dati diffusi oggi dal Censis sulla profonda crisi che sta interessando le famiglie italiane non fa altro che confermare le analisi fatte da Federconsumatori ed Adusbef sull’andamento consumi. Secondo le stime dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, infatti, la caduta dei consumi, nel 2009, si attesterà ad un meno 2,5-3%, ed addirittura al meno 4% per le famiglie a reddito fisso, con una riduzione complessiva della spesa di 30 miliardi di euro". Sui bilanci delle famiglie incide l’aumento di disoccupati e cassintegrati, che le associazioni valutano in una riduzione del potere di acquisto pari a 492 euro a nucleo familiare e, per la tredicesima, a una riduzione di 650 milioni di euro.

Comments are closed.