CONSUMI. Saldi, Codici: a Roma acquisti in calo

In calo la "corsa ai saldi" nella Capitale. Durante il Natale i consumatori romani sono stati prudenti, hanno acquistato oggetti a buon mercato, e solo uno su tre si è concesso lo shopping natalizio. È quanto emerge dalle rilevazioni di Codici, che per l’avvio dei saldi – a Roma, come in molte grandi città, previsto per domani – ha intervistato circa mille famiglie per comprendere l’andamento dei saldi. E non sono tutte rose e fiori.

Rileva infatti l’associazione: "Mentre lo scorso anno il 75 per cento delle persone intervistate ha atteso i saldi per fare gli acquisti natalizi, quest’anno solo il 38 per cento delle famiglie intervistate pensa di fare degli acquisti durante il periodo dei saldi. Di conseguenza, la corsa agli acquisti cala rispetto allo scorso anno del 37 per cento. I nostri operatori – prosegue Codici – hanno chiesto ai consumatori come avessero accolto un anticipo dei saldi a Natale. Circa l’87 per cento delle famiglie intervistate ha risposto che sarebbe stato un incentivo a spendere e a comprare capi di maggiore qualità e costo per i regali di Natale. Invece hanno comunque speso dei soldi per i consueti pensierini, precludendosi la possibilità di fare ulteriori compere per i saldi dell’Epifania".

Commenta il presidente Ivano Giacomelli: "Ribadiamo che al fine di migliorare la condizione dei consumatori sono necessarie iniziative legislative, tra queste: la liberalizzazione dei saldi e la disciplina degli outlet, un incentivo a spendere per i consumatori e un’ottima occasione di affari per gli esercenti".

Comments are closed.