CONSUMI. Saldi a Roma, nel week end i controlli dei Vigili Urbani

Primo fine settimana di saldi a Roma: in azione i Vigili Urbani a tutela dei consumatori. I controlli, effettuati sulle principali vie dello shopping capitolino per contrastare le vendite promozionali irregolari, hanno visto il monitoraggio di 530 esercizi commerciali. Sono state 6 le violazioni contestate. In particolare, dal 6 gennaio, data di inizio delle vendite di fine stagione, gli agenti di Via dei Montecatini, su direttive dell’Assessore alle attività produttive Davide Bordoni e del Comandante del Corpo Angelo Giuliani, hanno provveduto a incrementare i controlli, le verifiche e i monitoraggi relativi alla correttezza dello svolgimento dei saldi nel cuore di Roma. A partire dalla Befana i controlli si sono concentrati sulla normativa che regola i saldi: correttezza nell’esposizione dei prezzi e della merce, separazione di quella venduta a saldo con quella a prezzo normale ed altro.

I 534 controlli, informa una nota del Campidoglio, si sono concentrati sulle attività di via del Corso, piazza di Spagna, via Frattina, via di Propaganda, via della Vite, via Condotti, via Bocca di Leone, via del Babuino, via del Tritone, via Nazionale, via dei Serpenti, via Volturno e nelle zone di Testaccio e Monti. Sono state contestate 6 violazioni in via Condotti, via Frattina, via Nazionale, via di Propaganda, via della Croce e via della Vite. Nella maggior parte dei casi le sanzioni, pari a 1.500 euro, hanno riguardato la mancanza, sui cartellini dei prezzi, dell’indicazione del prezzo iniziale di vendita. In un caso particolare, però, la visione del prezzo di vendita era possibile soltanto utilizzando un lettore ottico e un codice a barre che indicava soltanto il prezzo finale di vendita. Inoltre la merce a saldo non era separata da quella venduta a prezzo intero generando confusione tra la clientela. In occasione dei saldi, i negozi potranno rimanere aperti anche domenica 16 gennaio.

Comments are closed.