CONSUMI. Saldi estivi, Mdc Palermo inaugura lo sportello anti-fregatura

Anche la sede palermitana del Movimento Difesa del Cittadino ha inaugurato lo sportelli "Saldi Sicuri". Recandosi alla sede dell’Associazione in via Bari 52, i consumatori potranno richiedere informazioni e ricevere assistenza nel caso ritengano di aver subito un disservizio in periodo di saldi. Mdc consiglia, tuttavia, di tener presente 4 punti fondamentali, per non incappare in clamorose fregature.

1. CAMBIO DELLA MERCE E DIRITTO DI RECESSO
La possibilità di effettuare il cambio del capo in seguito all’acquisto generalmente è a discrezione del negoziante a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conforme perché in tal caso vi è l’obbligo per il venditore di eseguire la riparazione o provvedere alla sostituzione del capo in oggetto o ove non sia possibile, la riduzione o la restituzione del prezzo pagato. È importante conservare sempre lo scontrino per un’eventuale sostituzione in caso di prodotto non conforme.

2. ATTENZIONE AI FINTI SALDI
Per evitare di incorrere in un acquisto scontato ma di merce considerata "resto di magazzino" è importante sapere che i veri saldi sono quelli applicati su merce della stagione che sta finendo. Si suggerisce di acquistare principalmente nei negozi di fiducia tenendo presente che se lo sconto supera il 50% c’è il dubbio che si tratti di un capo delle stagioni passate.

3. CONTROLLARE ETICHETTA E CARTELLINI
I cartellini della merce vanno analizzati con attenzione per verificare innanzitutto che vi sia il prezzo di partenza del capo, quello scontato e il valore in percentuale dello sconto applicato e confrontati il prezzo vecchio e quello ribassato eventualmente chiedendo spiegazioni al venditore sulla misura dello sconto praticato.

4. PUBBLICITA’, VETRINE E MANIFESTI
Diffidare dei negozi che coprono le vetrine con enormi manifesti e non permettono di vedere la merce esposta e che risultano poco chiari. Le asserzioni pubblicitarie devono essere in grado di dimostrare la veridicità delle affermazioni e devono essere esposte attraverso una veste grafica che non inganni il consumatore. Il venditore è tenuto al rispetto di tali obblighi altrimenti incorre nel pagamento di sanzioni.

Comments are closed.