CONSUMI. Sma compie 50 anni e rafforza partnership con Telethon

Sma compie 50 anni dall’apertura del suo primo supermercato e rafforza la sua collaborazione con Telethon. Entro il 2011 tutta la rete vendita diretta e in franchising diventerà Simply e per l’occasione sono stati lanciati i nuovi prodotti a marchio con il logo della Fondazione Telethon: saranno realizzati oltre duemila articoli, dalla pasta ai prodotti per l’igiene personale, dalla spremuta al gorgonzola, dai detersivi per la pulizia della casa alla linea bio. Commenta il Direttore Generale Sma, Antonello Sinigaglia: "La collaborazione con Telethon è iniziata nel 2002 e in nove anni sono stati devoluti oltre 8 milioni e 900 mila euro, di cui 1 milione e 182 mila solo nel 2010. Abbiamo voluto sfruttare l’occasione del 50° per confermare il nostro impegno nei confronti della Fondazione, per continuare a sostenere lo studio scientifico sulle neuropatie di Charcot-Marie Tooth di tipo 4B1".
Il compleanno dell’azienda è stata l’occasione per lanciare una serie di iniziative: oltre al consolidamento della collaborazione con Telethon, ci saranno infatti il concorso "Un racconto nel carrello" e la mostra fotografia, con immagini d’archivio dell’azienda, che racconta "come eravamo" al supermercato negli anni Sessanta e Settanta.

L’annuncio delle novità dell’azienda è stato accompagnato dalla fotografia su "crisi economica e marketing" scattata dall’ultima indagine Cermes Bocconi, dalla quale emerge che a seguito della difficile congiuntura economica "è aumentata la consapevolezza dei consumatori sui prodotti utilizzati, come dichiara l’80,2% degli intervistati. Si evidenzia, infatti, che nel concetto di "qualità" e "valore" il consumatore include l’attenzione verso i principi dell’ecologia e dello sviluppo sostenibile. La maggiore attenzione all’etica e all’ambiente è stata dichiarata da quasi l’87% degli intervistati". Secondo questa tendenza, l’azienda ha dunque ribadito il proprio impegno alla sostenibilità dei punti vendita e della scelta dei prodotti.

Comments are closed.