CONSUMI. Varese, “marchio di garanzia” per ristoranti di qualità

Come riconoscere una trattoria o un ristorante che offra prodotti pregiati e piatti di elevata qualità? A tale esigenza tenta di rispondere un’iniziativa creata dalla Camera di Commercio e dalla Provincia di Varese, in collaborazione con l’Associazione Ristoratori/Confcommercio e l’Associazione Gourmets e Ristoratori/Confesercenti.

Il progetto "Marchio di Qualità per i Ristoranti", giunto ormai alla sua terza edizione, si pone l’obiettivo di aiutare il consumatore e l’appassionato di buona cucina nella scelta consapevole di locali aventi le caratteristiche desiderate sia nel servizio che nel menù offerti. L’iniziativa si affianca a quella del Marchio per gli Alberghi, già realizzata dagli enti che hanno promosso il riconoscimento. Il Marchio di Qualità Ristoranti, avviato su scala nazionale da Isnart (Istituto nazionale di ricerche sul turismo), intende creare un circuito gastronomico di qualità composto da diverse realtà, con caratteristiche e prodotti diversi: possono infatti ottenere la qualifica i ristoranti appartenenti alle categorie "gourmet", "internazionale", "classico italiano", "tipico regionale" e "ristorante pizzeria" che condividano la politica di qualità dell’accoglienza, in termini non solo di proposta gastronomica ma anche di servizio al cliente. Il Marchio non avrà carattere obbligatorio, avrà cadenza annuale e sarà rinnovabile dagli esercenti.

I ristoratori varesini che intendano richiedere il ricoscimento dovranno rivolgersi alla Camera di Commercio, che organizzerà ispezioni senza preavviso negli esercizi candidati tramite esperti di settore individuati da Isnart. I risultati ottenuti saranno poi sottoposti a una commissione tecnica di valutazione per l’assegnazione del Marchio. Regolamento e modulo per la domanda sono disponibili sui siti www.va.camcom.it e www.provincia.va.it, al Centro Informazione Economica della Camera di Commercio, in piazza Monte Grappa 5 a Varese, e presso gli uffici di Busto Arsizio/Malpensafiere, Gallarate, Luino e Saronno. L’ammissione alla selezione sarà limitata alle prime 30 domande pervenute in ordine cronologico a partire da mercoledì 10 maggio ed entro mercoledì 31 maggio.

Comments are closed.