CONTRAFFAZIONE. Alto Commissario e Cnipa firmano accordo

L’informatica e la pubblica amministrazione al servizio della lotta alla contraffazione. L’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione e il CNIPA-Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministra-zione hanno oggi firmato un accordo che punta proprio a potenziare i livelli di protezione puntando anche ad un diretto coinvolgimento delle Istituzioni pubbliche. In particolare, l’intesa prevede lo sviluppo di pro-cedure automatizzate di implementazione della banca dati e la razionalizzazione delle basi dati e delle pro-cedure di rilevazione delle Amministrazioni pubbliche impegnate nella lotta alla contraffazione, anche at-traverso l’interconnessione tra i sistemi informativi, al fine di evitare duplicazioni e sovrapposizioni di si-stema.

Previsto inoltre il supporto tecnico-specialistico alla valutazione di progetti volti a sviluppare e ampliare l’impiego di nuove tecnologie nella prevenzione, monitoraggio e repressione dei fenomeni di contraffa-zione e il supporto alla validazione del sito web dell’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione ai fini dell’accessibilità, anche attraverso lo sviluppo di piattaforme di servizio per il cittadino che ne faciliti-no utilizzo e la sicurezza.

"Questo atto – ha dichiarato Giovanni Kessler, Alto Commissario per la lotta alla contraffazione – sancisce la volontà comune di affrontare un fenomeno sempre più aggressivo con il supporto di strumenti altamente tecnologici che riteniamo ormai indispensabili per raggiungere questo obiettivo".

Presente alla firma dell’accordo il sottosegretario, sen. Beatrice Magnolfi che ha detto: "Questa collabora-zione del CNIPA, con banche dati e strumenti a disposizione della Guardia di Finanza, può efficacemente sostenere l’azione dell’Alto Commissario nel suo difficilissimo lavoro nell’interesse del Paese".

Comments are closed.