CONTRAFFAZIONE. Confcommercio e Alto Commissario firmano intesa

È il primo protocollo d’intesa tra l’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione, Giovanni Kessler, e il Presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, quello firmato oggi a Roma alla presenza di due Vice Alto Commissari, Antonello Colosimo e Sebastiano Sorbello, l’Amministratore di Confcommercio, Giovanni Bort, e il Vice Presidente di Federmodaitalia, Gianni Gravante.

Obiettivo dell’accordo è quello di dare ulteriore impulso alle attività anticontraffazione dopo l’esperienza del Tavolo permanente degli imprenditori, dei lavoratori e dei consumatori presso l’Alto Commissario. L’accordo prevede che Confcommercio si impegni a segnalare casi specifici e a trasmettere dati e informazioni utili all’Alto Commissario e a collaborare nell’attività di informazione e di sensibilizzazione dei propri associati e dell’opinione pubblica sulle conseguenze negative della contraffazione e sui migliori strumenti di prevenzione e contrasto.

Confcommercio, probabilmente, istituirà anche un numero verde, direttamente gestito, per fornire informazioni di base e orientamenti in merito alle problematiche e agli strumenti amministrativi e/o normativi applicabili. "Occorre elaborare un piano di azione mirato a fronteggiare la contraffazione nella maniera più efficace, – afferma la confederazione – attraverso il monitoraggio, la prevenzione e la repressione del fenomeno".

Leggi il testo del protocollo

Comments are closed.