CONTRAFFAZIONE. Finanza: sequestrati in cinque mesi 48 mln di prodotti

Scoperti redditi nascosti al fisco per 22,2 miliardi di euro e un’evasione fiscale internazionale pari a 4,3 miliardi di euro, sequestrati alle mafie patrimoni per 1,2 miliardi di euro e, sul versante della lotta alla contraffazione, sequestrati 48 milioni di prodotti contraffatti o irregolari: sono i principali numeri che emergono dal bilancio tracciato dalla Guardia di Finanza dei primi cinque mesi dell’anno.

Sul fronte contraffazione, i sequestri complessivi sono di 48 milioni di pezzi, suddivisi fra comparto moda (28 milioni) e prodotti pericolosi. Sono state arrestate 92 persone per associazione a delinquere finalizzata alla contraffazione.

Una delle priorità dell’azione delle Fiamme Gialle è stata naturalmente quella della lotta all’evasione fiscale. In particolare, i dati dicono che al 31 maggio 2010 la Guardia di Finanza ha scoperto redditi non dichiarati al fisco per 22,2 miliardi di euro, a cui devono aggiungersi omessi versamenti di IVA per 3,1 miliardi di euro; ha individuato 3.790 evasori totali, ossia soggetti che, pur svolgendo attività economiche aperte al pubblico, non avevano mai presentato le dichiarazioni dei redditi, occultando così redditi per 7,9 miliardi di euro; ha accertato un’evasione all’IVA per 1,4 miliardi d’IVA derivante da frodi "carosello", realizzate mediante l’interposizione di imprese "cartiere" (costituite cioè al solo scopo di far girare fatture false) che acquistano merci da altri Paesi comunitari e da San Marino in sospensione d’IVA, le rivendono ai reali destinatari applicando l’imposta, ma poi omettono di versare le somme all’erario, svanendo nel nulla dopo poco tempo; ha individuato filoni di evasione fiscale internazionale per 4,3 miliardi di euro, posti in essere mediante trasferimenti fittizi della residenza di persone fisiche e società o attraverso esportazioni di capitali nei paradisi fiscali.

Comments are closed.