CONTRAFFAZIONE. Firmata intesa tra Alto Commissario e la BSA

Dare ulteriore impulso alle attività antipirateria e di tutela della Proprietà Intellettuale. È questo lo scopo principale del primo protocollo d’intesa firmato oggi dall’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione, Giovanni Kessler, e il Presidente della BSA Italia (Business Software Alliance), Luca Marinelli. La continua espansione del fenomeno della pirateria, ha spinto la BSA, l’organizzazione che punta a promuovere un ambiente online sicuro e conforme alla legge, a potenziare il livello di protezione puntando su una più stretta collaborazione tra le istituzioni pubbliche e tutti gli operatori del settore, partecipando anche al Tavolo permanente degli imprenditori, dei lavoratori e dei consumatori presso l’Alto Commissario.

Punto centrale dell’accordo è il recepimento da parte dell’Alto Commissario delle specifiche esigenze di settore anche attraverso la segnalazione da parte di BSA di casi specifici e la trasmissione di dati e informazioni utili. Secondo la BSA occorre elaborare un piano di azione mirato a fronteggiare la pirateria nella maniera più efficace, attraverso il monitoraggio, la prevenzione e la repressione del fenomeno.

Il protocollo prevede inoltre che la BSA collabori con l’Alto Commissario nell’attività di informazione e di sensibilizzazione dei propri associati e dell’opinione pubblica sulle conseguenze negative della pirateria e sui migliori strumenti di prevenzione e contrasto.

Comments are closed.