CONTRAFFAZIONE. ICQ, 14 mila hl di vino bianco da tavola venduto come Pinot Grigio IGT delle Venezie

Falsificazione di documenti e frode in commercio finalizzati alla vendita di semplice vino da tavola bianco rinominato come Pinot Grigio IGT delle Venezie: questi i reati ipotizzati nell’ambito della recente operazione antifrodi dell’Ispettorato centrale per il controllo della qualità dei prodotti agroalimentari.

L’ICQ di Conegliano Veneto ha infatti accertato la contraffazione di documenti commerciali per la vendita di circa 14.000 hl di falso Pinot Grigio IGT delle Venezie presso una ditta vitivinicola che opera in provincia di Treviso. Il responsabile della cantina è stato segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Treviso, che ha disposto il sequestro di tutta la documentazione contabile. Accertamenti sono inoltre in corso per individuare eventuali responsabilità di altri soggetti. Le indagini hanno permesso di accertare che l’operazione, avviata già nel 2005, ha portato un guadagno di circa un milione di euro. I reati ipotizzati sono falsificazione di documenti e frode in commercio finalizzati alla vendita di semplice vino da tavola bianco rinominato appunto come Pinot Grigio IGT delle Venezie, con l’aggravante di aver usato un nome geografico protetto da normativa speciale.

Comments are closed.