CONTRAFFAZIONE. Il “tour” di Lucky e Flo, i cani antipirateria

Che la battaglia canina antipirateria abbia inizio! Dopo i cani antidroga, quelli antiesplosivi e quelli adibiti alla ricerca di persone e a mansioni di polizia, arrivano in Spagna Lucky e Flo, i primi cani antipirateria. Si aggiunge dunque una nuova categoria ai cosiddetti "cani utili"; si, perché le due femmine di labrador sono in grado di riconoscere ed individuare i dischi ottici non dichiarati tra i carichi che le organizzazioni dedite alla riproduzione illecita di film, videogiochi e musica tentano di far passare attraverso i nostri aeroporti.

I due cani sono stati presentati per la prima volta in Spagna dalla Motion Pictures Asociation (Mpa), rappresentante degli interessi dell’industria cinematografica a livello mondiale insieme alla Federación para la Protección de la Propiedad Intelectual (FAP).
Nell’ottobre del 2004 la Fap ha iniziato un programma teso a verificare se i cani fossero in grado di riconoscere il policarbonato e altri prodotti chimici utilizzati nella produzione di cd e dvd. Dopo otto mesi di addestramento in Gran Bretagna ed un investimento di 13.000 euro, Lucky e Flo hanno affrontato la loro prima missione antipirateria, obiettivo: l’aeroporto inglese di Stansted. L’esito? I due labrador hanno brillantemente riconosciuto e individuato valigie e pacchi contenenti dvd e cd pirata.

Dopo aver dato prova delle loro capacità, Lucky e Flo hanno iniziato un tour mondiale che li ha già portati negli Stati Uniti, in Canada, ad Hong Kong, Singapore, Filippine, Dubai Regno Unito, Malesia e ora in Spagna, tutti luoghi dove la pirateria imperversa.

In particolare, in Malesia, i due labrador hanno partecipato ad una grossa operazione antipirateria denominata "Operacion Double Trouble". Nei mesi tra aprile ed agosto del 2007, i due cani hanno localizzati 1,88 milioni di dischi pirata, per un valore di 2,25 milioni di euro. Operazione che ha avuto come esito l’arresto di 26 persone e il sequestro di 96 apparecchi di registrazione.

La Spagna ha accolto con entusiasmo le due investigatrici a quattro zampe. D’altronde il fenomeno della pirateria nel Paese Iberico è allarmante: nel 2007 sono stati scaricati illegalmente da internet circa 200 milioni di film e sono stati sequestrati 827.800 dvd, 18.626 cd e 23.583 videogiochi.

Comments are closed.