CONTRAFFAZIONE. Maxi sequestri dall’Europa

Europa in azione contro frodi e contraffazione. L’operazione congiunta "Matteo II" ha infatti portato al sequestro di una grande quantità di prodotti contraffatti: più di 16 milioni di sigarette, 241 chilogrammi di prodotti del tabacco, 6400 litri di alcol, 20 tonnellate di profumi contraffatti, 53.418 prodotti contraffatti di vario genere come borse, cappotti, sciarpe, portafogli, e 1.515,75 chili di cannabis che entravano nell’Unione europea su strada dal confine orientale. Durante l’operazione, sono stati inoltre sequestrati più di 25 milioni di sigarette in diversi porti europei.

L’operazione congiunta, informa oggi l’Europa, è stata organizzata dalla Repubblica Ceca in collaborazione con Polonia e Commissione europea attraverso l’Olaf, l’ufficio europeo per la lotta antifrode. I paesi che hanno partecipato alle operazioni si sono avvalsi di strumenti informatici di comunicazione per lo scambio in tempo reale di informazioni e dell’intelligence. In particolare, durante le operazioni sono stati fatti più di cento sequestri, molti su automobili private, in secondo luogo su trasporti commerciali via camion, mentre altre confische si sono verificate su bus e treni. In particolare, i risultati di Matteo II, afferma la Ue, "possono essere usati come punto di partenza per altre operazioni simili. Il traffico su strada (specialmente attraverso automobili private e camion) devono essere classificati come ad alto rischio. Durante la fase operativa si è riscontrato che trasportatori e autisti hanno una conoscenza molto buona delle capacità tecniche dei vari uffici doganali alle frontiere. Probabilmente facevano anche un uso molto efficace della telefonia mobile per cambiare i loro itinerari originali secondo la natura delle attività di controllo svolte dai funzionari doganali".

Ha commentato Algirdas Semeta, Commissario per la fiscalità, le dogane e l’antifrode: "Operazioni come questa dimostrano quanto le dogane dell’Unione europea siano importanti nella protezione dei nostri cittadini e delle imprese, e come un buon coordinamento può davvero aiutarci a combattere la contraffazione dei prodotti".

Comments are closed.