CONTRAFFAZIONE. Monopoli, sequestrate 2000 confezioni di detersivo contraffatto

Circa 2000 confezioni di detersivo contraffatto sono state sequestrate oggi dagli agenti del commissariato di Monopoli, nel corso di un’operazione nel territorio brindisino. E’ quanto si apprende dal quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno: i fustini di detersivo, trovati in un deposito nascosto nelle campagne del brindisino, contenevano sapone, schiumogeno e polvere di marmo, sotto il marchio contraffatto "Dash".

E alcune confezioni di questo detersivo contraffatto erano già in vendita in 5 supermercato del Comune di Bari. Gli investigatori stanno valutando le posizioni e l’eventuale coinvolgimento dei proprietari dei supermercati nonché gli eventuali danni commerciali sull’azienda proprietaria del marchio e i possibili effetti dannosi sulla salute di chi ha utilizzato il detersivo fasullo.

La storia del detersivo contraffatto risale allo scorso settembre, quando gli agenti del commissariato di Monopoli fermarono per un controllo un tir carico di fustini di detersivo scoprendo strani passaggi di carico e acquisiti all’ingrosso poco chiari del prodotto. I poliziotti sequestrarono il tir e quasi una tonnellata di merce, poi risultata contraffatta.

Comments are closed.