CONTRAFFAZIONE: Operazione “Una stella cometa”: sequestrato oltre 1 mln di pezzi

Una Stella Cometa, per un Natale vero e sicuro. E’ questo il nome dell’operazione congiunta anticontraffazione condotta da tutte le Amministrazioni dello Stato che operano nel settore e che ha portato al sequestro di 1.021.272 pezzi, presentata questa mattina a Roma presso l”Alto Commissariato per la lotta alla contraffazione.

L’operazione, promossa dall’Alto Commissario e coordinata dai Prefetti di Firenze, Prato e Pistoia, si è svolta nella settimana dal 10 al 16 dicembre e ha visto impegnati gli uomini delle forze dell’ordine per un totale di 3.399 ore di servizio. Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Corpo Forestale della Stato, l’Agenzia delle Dogane e l’Ispettorato del Ministero delle politiche agricole e gli ispettorati del lavoro. Queste le Amministrazioni dello Stato che sono scese in campo, per la prima volta congiuntamente, per contrastare il fenomeno illecito della contraffazione.

Qualche numero? Stella Cometa ha portato 58 sequestri per un totale di 1.021.272 pezzi merce. 81 invece sono state le persone denunciate e/o arrestate, in maggioranza cinesi, senegalesi e marocchini. La merce era per lo più di origine cinese.

Giocattoli, prodotti pirotecnici, prodotti elettrici, CD, DVD, capi d’abbigliamento ed accessori di moda, le principali merci sequestrate. Prodotti che probabilmente erano destinate a finire nei nostri pacchetti sotto l’albero. Tutte rigorosamente contraffatte con nomi note griffe: Prada, Louis Vuitton; D&G, Cartier, Gucci, Chanel, Nike, Calvin Klein, Hello Kitty, Betty Boop, etc.

"Il periodo scelto per l’operazione-ha commentato l’Alto Commissario Giovanni Kessler- non è stato certo casuale. Le festività segnano un’accellerazione degli acquisti e quindi un rischio maggiore. Si è trattata di un’operazione per la sicurezza dei consumatori ma anche per la consapevolezza.dei consumatori"

"L’iniziativa è nuova nel suo genere perché tutte le amministrazioni dello Stato hanno lavorato insieme per la prima volta operando in maniera coordinata e con squadre miste – ha ricordato l’Alto Commissario Giovanni Kessler, promotore di questa operazione – e verrà presto ripetuta in altre aree del nostro territorio, nell’intento di rafforzare e rendere più efficace l’azione di prevenzione e contrasto al fenomeno della contraffazione."

"Per riuscire ad essere sempre più incisivi", l’Alto commissario L’Alto ha presentato nei primi giorni del mese di agosto 2007 una serie di proposte normative al fine di rendere più efficaci gli strumenti di contrasto alla contraffazione. Le proposte attualmente al vaglio del Parlamento riguardano:

  • la modifica delle norme del codice penale dedicate alla contraffazione;
  • l’introduzione di nuovi strumenti investigativi per la lotta alla contraffazione, quali le operazioni sotto copertura;
  • l’introduzione di norme che consentano la distruzione delle merci contraffatte sequestrate;
  • la modifica delle sanzioni che puniscono i consumatori consapevoli di beni contraffatti.

"L’augurio per il 2008- ha concluso Kessler– è quello progettare un’operazione anticontraffazione a livello europeo e sono sicuro che riusciremo a farlo presto!"

Comments are closed.