CONTRAFFAZIONE. Primo Tavolo permanente delle Istituzioni

Come applicare la sanzione amministrativa per l’acquirente consapevole di beni contraffatti e quali modifiche applicare ai sequestri penali di merce contraffatta per evitare tempi lunghi e notevoli costi di custodia. Di questi temi hanno discusso il Ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani e l’Alto Commissario per la lotta alla contraffazione Giovanni Kessler, ieri sera presso la sede del dicastero, durante il primo Tavolo permanente delle istituzioni pubbliche sulla questione.

L’Alto Commissario ha portato all’attenzione dei partecipanti alcune proposte di riforma legislativa e ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le istituzioni nella lotta alla contraffazione: "Oggi è la prima volta in Italia – ha detto Kessler – che si incontrano le diverse competenze istituzionali anticontraffazione e le forze di Polizia, noi qui ci proponiamo come autorità di servizio che intende valorizzare queste competenze e non sostituirsi a esse".

"La contraffazione è un tema cruciale – ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo economico Pierluigi Bersani – che deve via via permeare il senso comune. Su questi temi è necessario lavorare tutti insieme in maniera fattiva mettendo a disposizione ciascuno la propria autonomia. Questo è un progetto che possiamo e dobbiamo condividere."

Il Tavolo permanente delle istituzioni pubbliche sta lavorando in parallelo con il tavolo degli imprenditori, dei lavoratori e dei consumatori, riunitosi la prima volta il 29 marzo scorso al fine di sviluppare opportune sinergie. Erano presenti all’incontro anche i Vice Alto Commissari Antonello Colosimo e Sebastiano Corbello, Franco Levi Sottosegretario di Stato, il prof. Mario Masi delegato per la Proprietà Intellettuale, l’on. Alfiero Grandi Sottosegretario Ministero dell’Economia e Finanze, il Consigliere Bernardo Petralia del CSM e il Generale B. Giuseppe Vicanolo Capo III Reparto Operazioni – Comando Generale Guardia di Finanza.

Comments are closed.