CONTRAFFAZIONE. UE, più controlli nei porti. Kuneva in visita a Rotterdam. HC segue l’evento

BRUXELLES. Quasi il 90% delle merci che entrano nel mercato europeo giungono via mare, per questo la Commissaria per la Protezione dei Consumatori Meglena Kuneva ritiene sia ogni giorno più importante controllare le frontiere e instaurare una forte collaborazioni con le autorità portuali incaricate di compiere accurati controlli per segnalare e bloccare l’ingresso di merci pericolose nel mercato europeo.

Lunedì la Commissaria si recherà a Rotterdam dove incontrerà le Autorità olandesi per la Sicurezza alimentare e dei consumatori e farà visita al porto della città olandese, il più grande d’Europa, da cui solo l’ultimo anno sono transitate, in entrata e in uscita, quasi 400 tonnellate di merce. Help Consumatori prenderà parte a questa visita.

"La contraffazione e la pirateria sono diventate un fenomeno di portata internazionale, che- rileva Bruxelles- oltre ad avere gravi ripercussioni in ambito economico e sociale, pregiudica il corretto funzionamento del mercato interno e la tutela dei consumatori, in particolare per quanto riguarda la salute e la pubblica sicurezza. Questa situazione comporta deviazioni degli scambi commerciali e distorsioni della concorrenza, che provocano a loro volta una perdita di fiducia degli operatori e dei consumatori nel mercato interno e una diminuzione degli investimenti".

Per far fronte a questo problema, la Commissaria intende principalmente migliorare la legislazione, potenziare il partenariato tra le dogane e gli operatori economici e intensificare la collaborazione a livello internazionale.

La visita a Rotterdam si inserisce quindi all’interno di questo obiettivo e sarà seguito da altre visite, tra cui quella in Cina nel prossimo autunno.

 

 

Comments are closed.