CONTRAFFAZIONE. Un giocattolo su 20 non è a norma. Da Codici decalogo per un acquisto sicuro

Un giocattolo su 20 non è a norma. Lo rileva l’osservatorio di Codici che sottolinea come la maggior parte di questi prodotti proviene dai paesi asiatici, dalla Cina in particolare, e spesso non sono provvisti degli standard di sicurezza richiesti dalla CE. "E’ evidente che siamo di fronte ad un vero e proprio circuito di illeciti, – dichiara Ivano Giacomelli, segretario nazionale dell’associazione -, anche secondo la Commissione Europea (dati RAPEX 2005), quasi un prodotto pericoloso su quattro riguarda proprio i giocattoli, l’85% dei quali di provenienza cinese. Infatti, il fenomeno della criminalità nella Capitale, così come in altre città della penisola, diventa sempre più preoccupante, tanto che oltre alle conosciute infiltrazioni di stampo mafioso compaiono anche quelle di clan di origine cinese, i quali detengono una larga fetta di mercato che vede la partecipazione di commercianti e imprenditori locali invischiati anche nel reato dell’usura".

Contro la contraffazione dei giocattoli Codici corre in aiuto dei cittadini stilando il "Decalogo acquisto sicuro dei giocattoli":

  • Verificare l’esistenza del marchio CE, conforme al D.L. 313/91 ragione sociale, marchio ed indirizzo del produttore;
  • Accertarsi che le istruzioni per l’uso siano anche in lingua italiana;
  • Prestare massima attenzione al rapporto qualità/prezzo, al fine di individuare giocattoli contraffatti (o di dubbia provenienza);
  • Per i giocattoli a batteria accertarsi che non siano stati esposti al sole durante il periodo di esposizione in vetrina;
  • Acquistare la merce presso rivenditori conosciuti e di fiducia, in modo da poter chiedere la sostituzione in caso di difetto o malfunzionamento dell’oggetto;
  • Accertarsi che sulla confezione sia indicata l’età;
  • Per i giochi elettrici accertarsi del marchio di qualità IMQ che certifica la sicurezza del giocattolo in questione, poiché sottoposto a più di 300 prove e collaudi prima della sua commercializzazione.
  • Per i giocattoli ad alimentazione, in particolare, (trenini elettrici ecc.) accertarsi se nella scatola sia presente il trasformatore per ridurre la tensione da 220 a 24 volt.
  • Per i giochi funzionali accertarsi che sia presente la scritta sulla confezione: "Attenzione da usare sotto la sorveglianza di adulti.

Comments are closed.