CONTRAFFAZIONE. Vendita farmaci on line, Movimento Consumatori: “Fenomeno in ascesa”

"E’ vero che in Italia non c’è il pericolo di acquistare farmaci contraffatti attraverso i canali istituzionali ma è un dato di fatto che stia aumentando in maniera preoccupante il fenomeno degli acquisti via Internet". E’ quanto afferma Rossella Miracapillo, responsabile dell’Osservatorio Farmaci e Salute del Movimento Consumatori, commentando la notizia degli arresti effettuati oggi dalla Guardia di Finanza.

"Ogni italiano che ha una e-mail riceve in media 3 proposte di acquisto di farmaci alla settimana – continua la Miracapillo – e i farmaci più acquistati risultano quelli che servono ad incrementare e a migliorare prestazioni sia fisiche che mentali. I siti da cui provengono le proposte di vendita si trovano in paesi come la Nuova Zelanda, l’Australia, luoghi senza legislazione specifica in merito. Per questo riteniamo necessari accordi transnazionali, per il coordinamento delle normative e che aumentino i controlli ispettivi per le merci in arrivo, specie quando si tratta di farmaci. Inoltre, ribadiamo la necessità che i consumatori siano informati sull’attività di controllo degli organismi preposti e siano messi al corrente dei sistemi di prevenzione, ma soprattutto sui rischi cui vanno incontro con l’assunzione di farmaci acquistati via Internet o in canali non ufficiali" .

Comments are closed.