COSTITUZIONE. Referendum 25 giugno. Cia invita a votare no

Votare "no" al referendum del 25 e 26 giugno per difendere la Costituzione. Così la Giunta nazionale della Cia (Confederazione italiana agricoltori) si è espressa sulla prossima consultazione confermativa della riforma della parte seconda della Carta Costituzionale. Secondo la confederazione, con la devolution si rischia di dividere il Paese creando disparità economiche e sociali tra le Regioni ricche e quelle svantaggiate.

"In questi ultimi anni – afferma la Giunta della Cia – è diminuito il livello dei servizi e dei diritti sociali e, soprattutto, è aumentato il distacco tra le grandi aree del Paese. La revisione della legge costituzionale rischia, pertanto, di accentuare ulteriormente questa negativa situazione impedendo azioni e scelte finalizzate ad aumentare la coesione in campo economico e sociale e, di conseguenza, può contribuire ad accrescere la differenziazione oggi esistente tra le aree ricche e più sviluppate del nostro Paese e quelle più povere e svantaggiate".

Comments are closed.