CREDITO AL CONSUMO. Accesso ai dati usati dalle finanziarie: Intesa MDC – Experian

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) ed Experian, azienda che fornisce servizi informativi per il credito al consumo, hanno siglato un’intesa che permette ai consumatori di accedere con facilità ai dati registrati nei sistemi di Experian, verificarli, richiederne l’eventuale correzione e risolvere in via conciliativa gli eventuali contenziosi.

Experian gestisce in Italia uno dei principali circuiti di informazioni per il credito, il SIC, al quale aderiscono banche, finanziarie e imprese. Questo sistema permette di valutare la solvibilità dei soggetti che chiedono finanziamenti per l’acquisto di beni e servizi. Grazie all’intesa nasce uno sportello che consentirà al consumatore di fruire di un servizio, svolto dal Movimento Difesa del Cittadino (MDC), per:

  • facilitare la verifica, entro 5 giorni dalla richiesta, dei propri dati presenti negli archivi elettronici gestiti da Experian;
  • assistere l’interessato in caso di reclami, richieste di correzione o aggiornamento dei dati, risoluzione di contenziosi tramite procedure conciliative;
  • offrire al cittadino-consumatore tutta la consulenza necessaria.

"L’intesa siglata con MDC è motivo di grande soddisfazione – ha commentato Marco Benvenuto, Country Manager di Experian Italia – Conferma che si può rispondere con ancora maggiore efficacia allo spirito delle norme e alle legittime aspettative del consumatore. E anche perché abbiamo trovato in MDC un interlocutore capace di avvicinare il consumatore al nostro mondo e di far sì che anch’egli ne valuti l’utilità".

"L’intesa è un altro passo significativo nel cammino fatto da MDC a tutela dei consumatori – ha commentato Alessandro Patrizi del Movimento Difesa del Cittadino – Negli ambiti più delicati e complessi, come quelli delle informazioni sul credito, non basta avere buone leggi. Ci vogliono anche i canali per esercitare con facilità i propri diritti, e interlocutori che, come Experian, riconoscono le ragioni delle rappresentanze dei cittadini".

Comments are closed.