CREDITO AL CONSUMO. Bankitalia pubblica nuove disposizioni su trasparenza contratti

La Banca d’Italia ha pubblicato nuove disposizioni di trasparenza in materia di credito ai consumatori concludendo così il processo di attuazione della direttiva 2008/48/CE. La nuova disciplina è conseguente al decreto del Ministero dell’Economia e della Finanze del 3 febbraio scorso con il quale il Governo ha infatti "delegato" Bankitalia a fornire i dettagli operativi per l’applicazione della recente disciplina sul credito al consumo.

Le nuove regole comprendono obblighi di informazione verso i consumatori: il ricorso a modelli di "informazioni europee di base sul credito ai consumatori" ; la previsione di un prototipo di foglio informativo del conto corrente e del mutuo offerto ai consumatori e le istruzioni per il calcolo dell’ISC degli affidamenti in conto corrente (che viene ri-denominato TAEG); l’introduzione delle istruzioni per il calcolo del TAEG .

L’obiettivo e’ quello di consentire al consumatore di selezionare in modo consapevole, tra le varie offerte presenti sul mercato, il prodotto piu’ adatto alle proprie esigenze.

La disciplina e’ stata oggetto di consultazione informale con le principali associazioni rappresentative di intermediari e consumatori. Gli operatori dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni entro 90 giorni dalla loro entrata in vigore.

Comments are closed.