CREDITO AL CONSUMO. Domani, in 10 città, la Giornata del credito consapevole. Iniziativa MDC

Domani 28 maggio, in 10 piazze italiane ci sarà la Giornata Nazionale del Credito Consapevole, organizzata dal Movimento Difesa del Cittadino (MDC). Ad Ancona, Ascoli, Cagliari, Catanzaro, Isernia, Macerata, Monza (anticipata venerdì pomeriggio 27 maggio), Modica, Perugia e Udine, presso gli stand dell’Associazione, i cittadini potranno consultarsi e rivolgere quesiti agli esperti MDC oltre che ricevere la Guida e altro materiale informativo sul tema del credito al consumo e dei servizi finanziari a distanza.

Su questo fronte, i cittadini italiani sono oggi più tutelati: l’Italia, infatti, ha da poco recepito la direttiva europea 2008/48/CE con l’approvazione del decreto legislativo 141/2010 e il provvedimento operativo della Banca d’Italia del 9 febbraio 2011, che segnano un punto di svolta in materia di trasparenza e tutela del consumatore per quanto riguarda i finanziamenti tra i 200 euro e i 75mila euro.

La Giornata Nazionale del Credito Consapevole rientra nell’ambito della campagna informativa Guarda che ti riguarda!, realizzata da 5 associazioni del Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti e finanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico: il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) è impegnato in una serie di attività di assistenza e di informazione ai consumatori sui loro diritti e sugli strumenti di tutela a disposizione anche alla luce di queste novità legislative. Oltre al Numero Verde 800.913514 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30, i cittadini potranno rivolgersi direttamente a uno degli oltre cento sportelli di MDC sul territorio, consultando la sezione Dove siamo del sito www.mdc.it. Presso gli sportelli e nel sito www.guardachetiriguarda.it è, inoltre, disponibile gratuitamente la "Guida Guarda che ti riguarda! Credito al consumo e servizi finanziari a distanza". Per approfondire ulteriormente le loro conoscenze sul tema, sempre nel sito del progetto, i cittadini potranno ascoltare le puntate radiofoniche di "Guarda che ti riguarda! Radio consumatori" e cimentarsi nel Corso di formazione video-interattivo (presto on line) testando il livello di apprendimento tramite un test.

Comments are closed.