CREDITO AL CONSUMO. Provincia Firenze, al via Fondo di garanzia per i lavoratori atipici

Accesso al credito agevolato per i lavoratori atipici di Firenze. La Provincia, il Comune di Firenze, la Camera di Commercio, il Monte dei Paschi di Siena e la Banca Toscana hanno oggi sottoscritto un accordo che prevede la costituzione del "Fondo di garanzia per i lavoratori atipici".

In particolare, potranno accedere al fondo i lavoratori con contratti di lavoro interinale, contratti a termine, Co.Co.Pro., Co.Co.Co. MPS e Banca Toscana (rispettivamente 26 e 36 agenzie su tutto il territorio fiorentino) potranno erogare prestiti da 1.500 a 4.000 euro ma anche fino a 10.000 euro nel caso di acquisto di automobili.

"È un primo passo per avviare una sperimentazione che dovrebbe durare circa un anno e si tratta della prima risposta ad un problema vero estremamente diffuso – ha sottolineato il vicepresidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci -. Stimiamo che in tutta la provincia, siano circa 60.000 i lavoratori atipici, 1 milione in tutta Italia secondo i dati INPS. È una forma di agevolazione per consentire a questi lavoratori di poter accedere al credito al consumo, per dare dignità a queste forme di lavoratori molto presenti e che riguarda soprattutto i giovani, spesso poco tutelati".

L’accordo prevede inoltre che entro il prossimo mese di aprile, i soggetti firmatari facciano un bilancio dell’iniziativa, valutino eventuali integrazioni del fondo e decidano l’estensione di tale opportunità anche ai lavoratori atipici che risiedono in altri Comuni della Provincia.

Comments are closed.