CSR. Roma, il 18 giugno si assegna il Premio Anima 2007

Promuovere la coscienza etica con l’aiuto della cultura. E’ questo lo scopo del Premio Anima, che viene assegnato anche quest’anno a personalità del mondo letterario ed artistico del nostro Paese. Il riconoscimento, creato dall’associazione no profit Anima sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai, sarà attribuito lunedì 18 giugno presso la terrazza Caffarelli in Campidoglio.

Anche in questa VI edizione cinque sono le categorie in gara: Cinematografia, Giornalismo, Letteratura, Musica e Teatro. Con tale l’iniziativa, Anima intende esprimere la propria missione: costruire un tessuto imprenditoriale fondato sull’etica e la responsabilità sociale. Il modello operativo dell’associazione si sviluppa infatti su due linee di azione: attività di triangolazione tra istituzioni – imprese – terzo settore, che consente di intervenire su problematiche specifiche del territorio; azioni di sensibilizzazione, di promozione e di implementazione della CSR verso le imprese e la società civile. Per realizzare i propri obiettivi Anima ha attivato diversi progetti, in collaborazione con le imprese, le istituzioni ed il settore del volontariato. In tale ambito il Premio Anima svolge il compito di divulgare i valori della solidarietà presso l’opinione pubblica con il contributo dell’universo culturale. L’assegnazione del titolo è infatti rivolta ad autori e professionisti distintisi per la forza comunicativa del messaggio, utilizzando diverse forme di espressione artistica e letteraria.

Comments are closed.