CTCU chiede vigilanza su “malaconsulenza”

Una nuova strutturazione dei mercati finanziari con "drastiche misure di controllo" e una maggiore tutela per i consumatori in caso di cattiva consulenza da parte di consulenti e promotori finanziari: è quanto chiede il Centro Tutela Consumatori Utenti (CTCU) a fronte della crisi finanziaria. "Dopo decenni di liberismo sfrenato sono necessari una regolamentazione e drastiche misure di controllo dei mercati finanziari – afferma il Direttore del CTCU, Walther Andreaus – Risparmiatori ed investitori devono essere inoltre più tutelati nei casi di malaconsulenza di consulenti bancari e promotori e dalle perdite finanziarie subite a seguito di tali comportamenti."

Come si possa recuperare la fiducia dei consumatori da parte del sistema finanziario ed economico sarà uno dei temi al centro del convegno "Crisi finanziaria ed economica: cause e strategie per i consumatori" che l’associazione organizza venerdì 22 maggio a Bolzano in collaborazione con la Giunta Provinciale.

Alcuni elementi sono considerati fondamentali a fronte dello stato attuale dei mercati finanziari. Per il CTCU è necessario che i prodotti finanziari complessi siano preventivamente vagliati e autorizzati da un apposito ente di controllo prima dell’immissione in commercio e che le agenzie di rating siano in mano pubblica. L’associazione dice "basta" alle operazioni non inserite a bilancio e sottolinea che "per i casi di malaconsulenza da parte di consulenti e promotori deve essere implementata un’efficiente e reale tutela".

Va inoltre riformata la previdenza, afferma il CTCU, perché "appare ormai chiaro che solo un sistema pensionistico pubblico può garantire veramente "sicurezza" nell’erogazione delle prestazioni. Quale principale obiettivo vi è da porre quello di assicurare il mantenimento di un dignitoso standard di vita ad ognuno. Le forme di previdenza complementare non devono rappresentare la forma principale del sistema previdenziale di base e devono comunque essere vincolate a rigidi criteri di eticità e di trasparenza".

Comments are closed.