Calciopoli. Risarcimento dei danni morali e materiali

Per chi intenda promuovere un’azione legale volta all’ottenimento dei danni morali e materiali derivanti dalle note vicende Calciopoli, ancora al vaglio della magistratura sportiva ed ordinaria, lo Staff Legale del MDC chiarisce chi, tra i tifosi "feriti," ha diritto di fare richiesta.

"In particolare, spiega l’avvocato Fabiana Peruzzi, responsabile Staff legale del Movimento Difesa del Cittadino (MDC), potranno fare richiesta:
– i titolari di abbonamenti allo stadio;
– i titolari di abbonamenti Sky;
– i possessori di schede pay tv per le dirette sportive;
– i possessori della matrice di pagamenti di incontri di calcio dichiarati dalla magistratura non regolari;
– i possessori di titoli delle società calcistiche quotate in borsa.

"Al giudice civile – continua Peruzzi – i singoli potranno richiedere non solo il risarcimento del danno materiale (e, quindi, il rimborso del costo dell’abbonamento allo stadio, dell’abbonamento Sky, del biglietto della partita, etc.) ma anche il ristoro del danno morale in ragione del fatto che la competizione sportiva alla quale si è assistito potrebbe risultare falsata e, di conseguenza, non conforme ai principi di lealtà e di correttezza che dovrebbero caratterizzare qualsiasi evento sportivo".

"Le irregolarità accertate nello svolgimento delle partite, ribadisce il responsabile Staff legale MDC – traducendosi, quindi, in risultati non veritieri ed ingiusti per la propria squadra del cuore, legittimeranno gli interessati a richiedere anche i danni morali subiti".

MDC, inoltre chiarisce chi sono i soggetti ai quali tali azioni potranno essere rivolte: Sky TV, la società calcistica che, per mezzo dei suoi vertici, avrà posto in essere il comportamento criminoso, la Federcalcio per l’omessa attività di vigilanza e di controllo.

Oltre alle azioni promosse dai singoli, che potranno avvalersi dell’assistenza dei legali MDC, Antonio Longo, Presidente di MDC, ha già preannunciato che l’associazione si costituirà "parte civile contro i "furbetti" del calcio chiedendo il risarcimento simbolico di 1 cents per ogni italiano da destinare alle politiche sportive rivolte ai giovani".

Comments are closed.