Confronto Enac e Ryanair su tratta Roma-Alghero

"Nei confronti dell’autorità bisogna avere un atteggiamento di collaborazione. Se c’é un provvedimento restrittivo da parte dell’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile (Enac) o del ministero, verrà spiegato, anzi è già stato spiegato, ed è fondato su ragioni legittime. Se Ryanair la pensa diversamente, ovviamente esistono le vie legali". E’ quanto ha affermato il presidente dell’Enac Vito Riggio a seguito della minaccia della compagnia aerea Ryanair di adire le vie legali se non riceverà dall’Enac le autorizzazioni necessarie all’avvio del servizio nella tratta Roma-Ciampino Alghero.

In particolare, lo scorso 9 marzo il presidente Vito Riggio affermò, in una dichiarazione alla stampa, che Alitalia dovrebbe tornare ad avere almeno il 70% del traffico nazionale e che la compagnia di bandiera possa uscire dalla crisi. Secondo Ryanair "l’Enac sta tentando illegalmente di impedire la concorrenza e le tariffe più basse di Ryanair sulla rotta Roma Ciampino-Alghero".

"Non siamo uno scendiletto – ha aggiunto Riggio – ma una autorità alla quale ci si rivolge secondo regole precise, a cominciare dalla correttezza e dall’educazione. Sono questi i rapporti che intendiamo intrattenere con le compagnie aeree".

 

Comments are closed.