DIGITALE TERRESTRE. Agcom approva schema di regolamento per favorire pluralismo e transizione

Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, ha approvato oggi lo schema di regolamento per l’allocazione del 40% della capacità trasmissiva nei multiplex digitali di Rai, Mediaset e Telecom Italia Media al fine di favorire il pluralismo e di accelerare la transizione al digitale terrestre a cominciare dalle regioni "all digital".

Scopo del provvedimento – secondo l’Authority – è quello di accelerare le condizioni per un’offerta uniforme in chiaro su tutto il territorio nazionale attrattiva in termini di nuovi contenuti. Il provvedimento, di cui sono relatori Michele Lauria e Stefano Mannoni, istituisce una commissione di esperti, nominata dall’Autorità e dal Ministero delle Comunicazioni, che assegnerà, tramite una procedura competitiva, la capacità trasmissiva agli editori indipendenti e agli operatori di rete che richiedano il completamento della copertura delle proprie reti. La graduatoria, approvata dall’Autorità, valorizzerà la qualità dei programmi e promuoverà l’accesso dei soggetti nuovi entranti nel mercato digitale terrestre.

Il regolamento accoglie inoltre la richiesta del Comitato Italia digitale, presieduto dal Ministro Gentiloni, di una numerazione automatica dei canali digitali. Il provvedimento diventerà esecutivo al termine di una consultazione pubblica di trenta giorni.

Comments are closed.