DIRITTI. Eluana, domani mattina voto in Senato

Sono ore concitate per la dolorosa vicenda di Eluana Englaro. Il voto finale in Senato sul disegno di legge presentato dal Governo è previsto per domani mattina alle 8.30, mentre la conferenza dei capigruppo di Montecitorio è stata convocata dal presidente della Camera Gianfranco Fini alle 17.00 per la calendarizzazione del provvedimento. Insieme alla società civile, si divide e si mobilitano in mondo politico.

Pdl, Udc e Lega voteranno a favore del provvedimento mentre i parlamentare dell’Idv avranno libertà di coscienza. Per Emma Bonino il disegno di legge presentato dal Governo è incostituzionale: "A nostro giudizio il disegno di legge sulla vicenda Englaro è incostituzionale. Per questo presentiamo al Senato tre pregiudiziali di costituzionalità", ha detto Bonino ai microfoni di Radio Radicale. E proprio i Radicali hanno annunciato che presenteranno in Senato più di mille emendamenti sulla vicenda.

Il Partito democratico va verso la libertà di coscienza, mentre il segretario Walter Veltroni ha annunciato il suo no al provvedimento: "Io voterò no con assoluta convinzione e dopo una lunga meditazione perché su una materia del genere né lo Stato né la politica possono intervenire – ha spiegato Veltroni – E’ un disegno di legge su un caso e non su una legge che è in discussione alle Camere, un caso in cui lo Stato interferisce senza riconoscere che i genitori sanno veramente cosa è giusto fare".

Comments are closed.