DIRITTI. Gli europei hanno diritto alla tutela consolare e all’assistenza nei Paesi terzi

Il diritto alla tutela consolare fa parte dei diritti di cittadinanza europea ed è sancito anche dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Ma non tutti i cittadini sanno di cosa si tratta, sebbene oggi siano in molti a vivere all’estero: sono circa 30 milioni i residenti in paesi terzi. I sondaggi di opinione rivelano che gli europei nutrono grandi aspettative in fatto di assistenza all’estero; nel 62% dei casi si aspettano di ricevere dalle ambasciate degli altri Stati membri lo stesso tipo di assistenza che riceverebbero da quella del proprio paese. E, infatti, è più o meno così.

In situazioni d’emergenza o di crisi, come quelle che in questi giorni si stanno verificando in Giappone, Libia o Egitto, il cittadino dell’UE che si trova all’estero ha il diritto di chiedere assistenza al consolato o all’ambasciata di altri Stati membri se il suo ne è sprovvisto, e gli Stati membri hanno l’obbligo, nell’evacuare il paese, di aiutare tutti i cittadini dell’UE, alla stregua dei loro. La solidarietà europea è stata fondamentale in tutte queste situazioni d’emergenza. In Libia, l’UE è intervenuta prontamente attivando il meccanismo di protezione civile che aiuta a coordinare e a cofinanziare i costi di trasporto per l’evacuazione; così l’Ungheria ha evacuato in aereo da Tripoli 29 rumeni, 27 ungheresi, 20 bulgari, 8 tedeschi, 6 cechi e altri 6 cittadini UE ed extra-UE. Ma il diritto alla tutela consolare vale anche in situazioni ordinarie, come lo smarrimento o il furto del passaporto, incidenti o malattie gravi o reati violenti.

Per ricordarlo la Commissione Europea ha pubblicato oggi una comunicazione sulla tutela consolare nei paesi terzi, in cui individua interventi concreti per far conoscere meglio i diritti della cittadinanza europea, e intende proporre, il prossimo anno, misure di coordinamento per agevolare la tutela consolare in situazioni ordinarie. Alla tutela consolare è dedicato anche un sito internet con i recapiti delle rappresentanze diplomatiche o consolari nei paesi terzi e rubriche informative messe a disposizione di chi viaggia da tutti gli Stati membri.

 

Comments are closed.