DIRITTI. Il voto domiciliare per i disabili gravi è legge

Via libera definitivo del Senato al ddl sul voto domiciliare per tutti i disabili gravi. Il disegno di legge 1539, già approvato all’unanimità dalla Camera, detta nuove regole in materia di ammissione al voto domiciliare di elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione.

Per accedere a questa modalità di voto, basterà inviare all’ufficio elettorale del comune, presso le cui liste elettorali si è iscritti, una richiesta in carta libera in cui si indicano le motivazioni e l’indirizzo presso il quale si intende votare. Alla richiesta devono essere allegati copia della tessera elettorale e del certificato rilasciato dalla Commissione medica competente per l’accertamento delle situazioni di handicap. Il voto così espresso potrà essere raccolto dal seggio speciale istituito nell’ospedale o casa di cura più vicini

Comments are closed.