DIRITTI. Regione Lazio tutela i minori

Il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, nell’incontro con l’Unicef in tema di tutela dei diritti dei minori, ha sottolineato l’impegno del proprio Governo locale in favore di infanzia e adolescenza. Nell’occasione l’Ente internazionale ha riconosciuto le iniziative della Regione tese a garantire standard di qualità presso le strutture ospedaliere. Tale impegno permetterà agli ospedali laziali di ottenere prossimamente il marchio "Ospedale Amico dei Bambini" (assegnato dall’Unicef ai reparti di neonatologia che favoriscono l’allattamento al seno, ai sensi delle direttive OMS-UNICEF).

"Le politiche in favore dell’infanzia sono una componente fondamentale del nostro progetto di governo. In collaborazione con l’Unicef – ha dichiarato il presidente Marrazzo – potremo fare molto sia in Italia, sia a livello internazionale, per garantire agli adulti di domani il rispetto dei loro diritti: la tutela della salute, la protezione, un’educazione adeguata e uguaglianza nel rispetto e nella valorizzazione delle diversità".

Le politiche sociali della Regione mirano a creare realtà cittadine "a misura di bambino", che rispettino i diritti basilari dei più giovani. In tal senso si prevede a breve anche la realizzazione di un meeting dei ragazzi del Mediterraneo e una "Casa delle Regioni del Mediterraneo", con lo scopo di consentire a ragazzi di diverse appartenenze culturali il confronto ed il rispetto reciproco.

In ultima battuta il Presidente dell’Unicef Antonio Sclavi ha invitato la Regione Lazio ad istituire la figura del "Garante Regionale per l’infanzia", già prevista da una legge regionale ma finora mai attuata.

Comments are closed.