DISABILI. Emilia Romagna, on line informazioni per sostenere l’integrazione

Si chiama "Servizi e risorse per la disabilità" ed è la banca dati della Regione Emilia Romagna informatizzata nata per favorire e sostenere i percorsi di integrazione delle persone disabili: in essa le persone con disabilità, i loro familiari, educatori e operatori, attraverso una semplice ricerca tramite computer, riescono a reperire ogni tipo d’informazione su servizi o benefici di cui possono usufruire sul territorio provinciale e regionale.

La banca dati contiene, infatti, informazioni sui servizi pubblici, privati, del volontariato, dell’associazionismo in grado di rispondere ai molti bisogni che si presentano alle persone con disabilità nelle varie fasi della vita. Attualmente raccoglie 1200 segnalazioni; mentre i servizi consultabili che riguardano il territorio della provincia di Modena sono oltre 330. A realizzarla, su un progetto regionale, è stato il Multicentro educativo Sergio Neri MeMO di Modena, in collaborazione con il settore Istruzione e il Settore Sistemi informativi del Comune e con l’assessorato Politiche sociali e della Famiglia della Provincia.

Per quanto riguarda più in particolare l’utilizzo della banca dati, collegandosi all’indirizzo www.servizidisabili.it vi si può accedere in vari modi, il sistema permette infatti una ricerca su diversi campi previsti dalla scheda con cui è stata effettuata la rilevazione sul territorio. È possibile anche incrociare più campi e quindi effettuare ricerche particolarmente mirate. I campi sono: ambito provinciale, distretto sanitario, comune, aree tematiche, descrittori, ente titolare, denominazione del servizio, fascia di età. Particolarmente accurata è stata l’individuazione dei ‘descrittori’, parole chiave che identificano elementi essenziali dei servizi in banca dati (dall’accessibilità al volontariato). Anche la ricerca per area tematica consente risultati dettagliati e mirati. Sono state individuate nove aree tematiche: ausilii (strumenti, attrezzature e accorgimenti che favoriscono la comunicazione, l’autonomia personale e la vita di relazione); cultura, sport e tempo libero (attività sociali e attività fisiche e sportive), documentazione e informazione (servizi con personale qualificato per avere informazioni e documentazioni di vario tipo); istruzione (dal nido all’università, scuole speciali e integrate, formazione professionale, interventi per il diritto alla studio); lavoro e occupazione (orientamento, formazione professionale, inserimento lavorativo); mobilità (organizzazione e gestione dei trasporti, eliminazione delle barriere architettoniche); servizi sociali e sanitari (strutture, attività e servizi pubblici e privati destinati a mantenere e recuperare la salute fisica e psichica, assistenza e intervento terapeutico e educativo); terzo settore (associazionismo e volontariato sia laico sia religioso); tutela dei diritti (disbrigo di pratiche riguardanti agevolazioni e prestazioni nei settori sociale, assistenziale, lavorativo, fiscale e scolastico – in merito si può anche consultare il sito www.agevoliamo.it). Infine, per ogni servizio presente in banca dati sono state inserite informazioni di tipo anagrafico (sede, orario, referente, telefono ), descrittivo (attività, utenza, personale, accessi e tariffe) e di approfondimento (sito internet, approfondimenti, altri link).

 

Comments are closed.