DIVERSABILITA’. Cassazione: gestori metro devono realizzare percorsi per non vedenti

I gestori delle metropolitane hanno l’obbligo di realizzare percorsi protetti per i non vedenti in modo che le persone con handicap, anche non solo visivo, possano accedere in maniera protetta e sicura ai convogli dei treni. Lo sottolinea la Cassazione nella sentenza 11960 della IV Sezione penale. In particolare, la Suprema Corte ha annullato la sentenza di non luogo a procedere emessa dal Gup di Roma il 5 aprile 2006, nei confronti degli amministratori della società "Metropolitana di Roma s.p.a".

Comments are closed.