DIVERSABILITA’. Lazio, al via progetto per diventare imprenditori

Come favorire la piena integrazione sociale delle persone disabili? Uno degli strumenti più efficaci è senz’altro l’avviamento al lavoro. In tale ottica Bic (Business innovation center) Lazio ha ideato una nuova opportunità occupazionale per aspiranti imprenditori. Si tratta di "Abilmente", un’iniziativa realizzata in collaborazione con la Federazione italiana per il superamento dell’handicap (Fish), l’Agenzia Lazio Lavoro e l’assessorato alle Politiche per le periferie, lo Sviluppo locale e il Lavoro del comune di Roma "Autopromozione". Scopo finale del piano promuovere la completa autonomia dei soggetti affetti da handicap, proponendo un percorso formativo per l’attuazione del proprio progetto d’impresa. La fase sperimentale avrà inizio nel primo semestre 2008.

"Incrementare il tasso occupazionale – sostiene Bic Lazio – attraverso la prospettiva della creazione d’impresa e del lavoro autonomo delle persone disabili, oltre a rientrare pienamente nella strategia di Lisbona per l’occupazione, è fondamentale per il sistema produttivo locale, che può migliorare le proprie performance sia economiche (aumento della domanda, maggiore efficienza della produzione di beni e servizi) che sociali (inclusione sociale, garanzia dei diritti)". "L’obiettivo per la persona disabile – sottolinea Enrico D’Agostino, presidente di Business innovation center regionale – è giungere all’autonomia, intesa come capacità di poter programmare e gestire la propria vita in termini di lavoro e di partecipazione sociale. Proprio per questo motivo, Bic Lazio, insieme con gli altri partner del progetto e alle associazioni federate alla Fish, propone agli aspiranti imprenditori con disabilità un percorso di accompagnamento che tenga conto delle loro specifiche esigenze".

Comments are closed.