DIVERSABILITA’. Roma, installati nuovi dispositivi sonori negli incroci stradali

Sono 470 i nuovi dispositivi sonori installati negli ultimi due anni a Roma per aiutare i non vedenti ad attraversare gli incroci. Basta spingere un bottone e un segnale acustico avviserà i pedoni dello scattare del verde e, con una tonalità diversa, del giallo. Non solo, perchè il suono aumenterà a seconda del rumore dell’ambiente circostante. L’operazione, costata circa 450 mila euro, ha riguardato sette municipi, e porta la Capitale all’avanguardia sui diritti dei pedoni diversamente abili. Si pensi ad esempio, come ricorda Fulvio Vento, presidente Sta, che a Milano sono installati, attualmente, 48 impianti semaforici (di cui però solo due funzionanti) mentre a Bologna sono 31, a Napoli 25 e a Palermo 92.

"Ma anche se siamo in testa alle altre città italiane, 470 impianti sonori per non vedenti sono ancora pochi per una città grande come Roma", ammette il consigliere delegato del sindaco per l’handicap, Ileana Argentin, che ha ricordato comunque che la città, secondo una recente indagine, sarebbe la città in cui negli ultimi 4 anni è stato eliminato il più alto numero di barriere architettoniche.

Una battaglia particolarmente cara al Campidoglio che negli ultimi 5 anni, come ricorda l’assessore ai Lavori Pubblici Giancarlo D’Alessandro, ha speso 4 milioni di euro per interventi di abbattimento degli ostacoli viari. "Ma c’è ancora tanto da fare per far rispettare i diritti dei non vedenti in città – ribatte il prof. Giulio Nardone, presidente dell’Associazione disabili visivi – se abbiamo a disposizione degli impianti tecnologici così eccellenti e poi i percorsi tattili non ci sono o sono ingombrati dall’inciviltà degli automobilisti ogni vantaggio scompare". Ma quali sono i municipi di Roma in cui c’è più attenzione alle necessità di questa categoria di diversamente abili? "Sicuramente il XVII (Trionfale), dove c’è da sempre grande sensibilità verso una progettazione urbanistica che tenga conto dei diritti dei disabili, e anche il III (San Lorenzo) si sta attrezzando bene".

 

Comments are closed.