DONA. Anna Bartolini: “Per primo inserì nelle scuole italiane l’educazione al consumo”

"I 50 anni di consumerismo in Italia lo hanno visto protagonista dalla nascita del movimento fino ad oggi. Vincenzo Dona è stato il primo a segnare il percorso di un fenomeno civile e culturale nato nel nostro paese nel 1955". Con queste parole Anna Bartolini, membro italiano del Consiglio consultivo europeo dei consumatori, ricorda il collega Vincenzo Dona, segretario generale e fondatore dell’Unione Nazionale Consumatori, scomparso questa notte.

"Con il suo lavoro, i suoi collaboratori e la sua organizzazione ha contribuito a realizzare le tappe più importanti della difesa dei consumatori dell’Italia di oggi. Molti di noi si sono affacciati al mondo della tutela dei diritti come acquirenti, grazie a lui che per altro è stato il primo a inserire in moltissime scuole italiane l’educazione al consumo".

"Ne ricordiamo tutti la grande umanità, intelligenza e riservatezza – conclude Anna Bartolini – e siamo vicini alla famiglia e agli amici dell’Unione Nazionale Consumatori che proseguiranno in questo cammino così importante per tutti noi. Il suo consiglio e i suoi pareri, sempre espressi con grande garbo e competenza, mi hanno aiutato più volte anche in Europa a tenere alta la presenza italiana".

Comments are closed.