E-GOV. Bologna, il salone della comunicazione pubblica premia il progetto “T-informo”

Il progetto T-informo, sperimentale di pubblica utilità, su televisione digitale terrestre, realizzato dalla Regione Lazio dal Comune di Roma e dalla Provincia di Roma ha ricevuto il premio "La Pubblica Amministrazione che si vede – La tv che parla con te" del Formez, conferito nell’ambito del Compa di Bologna, l’annuale salone della comunicazione pubblica in corso fino al 9 novembre.

T-informo è realizzato con i fondi sono del Cnipa (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione). I partner tecnico-scientifici sono Rai, Telespazio e l’università La Sapienza (Dipartimento di Sociologia e Comunicazione). Il progetto consiste in una piattaforma sperimentale di pubblica utilità, su televisione digitale terrestre, rivolta a tutti i cittadini residenti nella Regione Lazio, che possono così accedere in modo semplice e immediato a numerosi servizi offerti dalle tre amministrazioni. Tra i servizi offerti dal canale: eventi di spettacolo e cultura, suggerimenti sui luoghi turistici, offerte di formazione e lavoro in tutto il Lazio, informazioni su farmacie e servizi sanitari, oltre alle news istituzionali dei tre enti locali.

Il premio è stato consegnato dal ministro delle Riforme e Innovazione nella P.A., Luigi Nicolais, che ha detto: "Il prodotto esaminato rappresenta un esempio da replicare per quanto riguarda la comprensione e la promozione di nuovi servizi interattivi attraverso la emergente tecnologia digitale terrestre. La grafica e l’animazione aiutano a comprendere i servizi e l’utilizzo delle applicazioni. Un valore del progetto è senza dubbio il coinvolgimento di tutti i maggiori enti locali sul territorio. Il layout grafico è piacevole e ben studiato". ”Dobbiamo lavorare – ha invece affermato Mario Michelangeli, Assessore regionale alla Semplificazione Amministrativa – perché questo canale di comunicazione coi cittadini, in onda dallo scorso giugno in fase sperimentale, diventi una realtà stabile. Uno dei punti di forza di questo progetto è la cooperazione fra i diversi enti. E’ la prima volta che Comune, Provincia e Regione si coordinano per offrire ai cittadini contenuti in un canale unificato di facile consultazione”.

Comments are closed.