E-GOV. Marche: migliorare rapporto tra P.A. e cittadini. Obiettivo progetto Tecut

Migliorare la comunicazione tra la pubblica amministrazione e i cittadini, fornendo servizi on line agli utenti e alle imprese. E’ l’obiettivo del sistema e-governement di Tecut (acronimo di Tecnologia utile) della regione Marche. Nei primi tre anni di attività il progetto ha portato a termine 140 servizi on line, 900 piccoli Comuni in rete, di cui 161 nelle Marche, per un totale di 730mila access.

"Per usufruire dei servizi – ha spiegato in una nota Saturnino Di Ruscio, sindaco di Fermo, Comune capofila dell’iniziativa – basta collegarsi da casa, tramite internet, con il sito www.tecut.it; in questo modo sara` anche possibile abbattere i costi e ridurre i tempi solitamente necessari per accedere alle informazioni e soddisfare le esigenze dei cittadini. Il servizio offre anche la possibilita` di interagire con l’Ente, ottenendo risposte specifiche su pratiche, posizioni tributarie, pagamenti on line, multe e consultazioni di delibere, in genere il tipo di richiesta piu` frequente".

I risultati di Tecut verranno presentati lunedi` 28 novembre a Fermo, alla presenza del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca e il presidente della Regione Gian Mario Spacca. Al convegno parteciperanno anche Fabio Sturani, vice presidente dell’Anci, Associazione nazionale comuni italiani, Massimo Rossi, vice presidente dell’Upi, Unione province Italiane, e presidente della Provincia di Ascoli Piceno, Giulio De Petra, responsabile Cnipa dell’area Innovazione per Regioni ed Enti locali, Marco Pacetti, Rettore dell’Universita` Politecnica delle Marche, Fulvio Esposito, Rettore dell’Universita` di Camerino, Francesco Pinto, presidente del Consorzio Asmez.

Comments are closed.