ECONOMIA. Accordo a Berlino: controllo su tutti i prodotti finanziari e sanzioni contro off shore

Regolare i mercati finanziari internazionali tutelando il principio della concorrenza, ma puntando soprattutto a ristabilire la fiducia. Via libera alla supervisione di tutti i prodotti finanziari, inclusi gli "hedge funds", i fondi di investimento ad alto rischio che dovranno essere soggetti a obblighi di registrazione.

E’ quanto hanno deciso di comune accordo i leader europei che si sono incontrati ieri al vertice di Berlino, in previsione dell’incontro del G20 che si svolgerà a Londra il prossimo 2 aprile.

Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Olanda hanno tracciato alcune linee comuni per affrontare la crisi economica: oltre dunque al controllo di tutti i prodotti finanziari, si è deciso di prevedere sanzioni contro i paradisi fiscali e di sottoporre all’obbligo di registrazione le agenzie di rating. Verranno, inoltre, quasi raddoppiate le risorse del Fondo monetario internazionale. Questa è la posizione unitaria raggiunta dai leader europei, con cui si arriverà al G20.

Comments are closed.